martedì 30 agosto 2016

MALEDETTE AVVERSITÀ..

Di Carmen Pistoia



Nulla è mai semplice e, niente, va mai come vorresti. La vita di ogni individuo non è mai equamente bilanciata.
Ci dovrebbe essere un'equa misura tra sofferenza e gioia, cose belle e brutte, vittorie e sconfitte, sorrisi e pianti.
Invece, non è mai così.
C'è chi ha il suo carico di dispiaceri e sofferenze che supera di gran lunga i momenti di tregua.
C'è chi trabocca di gioia per i tre quarti della vita senza mai passare negli inferi del dolore, la privazione, il sacrificio, le notti insonni a pensare a come sbattersi la testa al muro per andare avanti e dar forza a coloro i quali dipendono dalla nostra ala. 
Che grande ingiustizia è questa?
E più ti lambicchi il cervello alla ricerca di risposte esaustive, più non te ne arrivano.
Cosa fai?
Incassi, incassi e incassi ancora, come il più bravo dei pugili dopo anni di allenamento, al contempo, speri di imparare a tirare quel gancio decisivo alla vita che possa farti ulrlare: "sta volta ho vinto io, vaffanculo".
E col cuore che ti sanguina, ti rialzi, inarchi la schiena e riprendi il passo...

Nessun commento:

Posta un commento