lunedì 21 ottobre 2013

Speranza...



Brano Scritto e Interpretato
durante lo spettacolo teatrale "Festa delle Arti"
19 Ottobre 2013

venerdì 4 ottobre 2013

VIVI...

di Carmen Pistoia

     IL GIORNO PERFETTO?
         Non esiste.
     LA PERSONA PERFETTA?
         Non esiste.
     LA SCELTA PERFETTA?
         Non esiste.

     Però esisti tu con tutte le tue imperfezioni, 
     le fragilità,le emozioni che doni e che ricevi.
     Esiste la vita, dono dal valore immenso 
     che ci viene concessa in comodato d'uso 
     per un dato periodo,
     non sprechiamola inseguendo quel qualcosa che non c'é,
     viviamola e basta senza ma e senza se.


mercoledì 2 ottobre 2013

RIALZARSI

di Carmen Pistoia

Scendere dal treno disfattista,
di un destino avverso,
sorridere quasi beffardi
e dire convinti:
mi rialzerò nonostante tutto e tutti.
Afferrare l'ultimo dei sogni
crederci fino in fondo
e camminare,
seppur con le ossa rotte
e il cuore affranto.
Trovare sempre,
quel fil di forza
o quella ragione in più,
per rialzarsi ogni giorno,
guardare in direzione del sole
e dire:
io mi rialzerò.
E dietro te
vedrai volare alto il tuo animo,
si rialzerà
e avrà ali più forti di prima.



LA STRADA

di Carmen Pistoia

C'è una strada in cielo
lunga tutta un'eternità.
Nelle notti limpide,
se alzi lo sguardo,
puoi vederci quegli angeli
che in terra più non vedi
che scendono verso te
per dirti
siamo sempre qui.
C'è una strada in cielo,
priva di segnaletica
e se saprai percorrerla,
ti porterà da coloro che ami
anche sfidando il buio.
C'è una strada dentro te
che collega il tuo animo
all'intero universo
e, sebbene tu conosca la sua esistenza,
tardi ad intraprenderla.
C'è un unica strada
che porta esattamente,
dove tu vuoi andare,
prendila e comincia a camminare.



martedì 1 ottobre 2013

IL CAMMINO...

di Carmen Pistoia



                     Oltre me, il cammino,
                     quel camino solitario che mi conduce lontano da tutto e tutti 
                     e che delimita inevitabilmente il confine tra realtà e solitudine.
                                 A piedi scalzi macino chilometri nelle stanze dell'anima, 
                                 alla ricerca della mia isola che non c'è.
                                 E da qui, di tanto in tanto, 
                                 mi volto indietro e guardo nostalgica il mio vissuto, 
                                 ma comunque felice d'aver avuto così tanto.
                     Raccontano che la vita comincia ogni giorno, probabilmente è così.
                     Cammino e non mi fermo, e qualunque cosa accada, vado avanti.