martedì 18 settembre 2018

SORPRENDERE...

"SORPRENDERE"
Verbo stupendo! 😍
E'  l'insieme tra sorridere e prendere.
"Sor-prendimi"...
In amore, in amicizia e in ogni rapporto, dovremmo avere la sana abitudine di SORPRENDERE chi amiamo.
Non parlo di gesti teatrali, bensì, di piccole attenzioni che lasciano quella carezza all'anima nel cuore di  chi li riceve.
Non dire: mi manchi, passa a prendermi e gustiamoci un tramonto.
Non dire: vorrei, ma non posso, citofona e dimmi di scendere perchè sei già sotto casa.
Sorprendimi, come se ogni giorno che nasce, fosse l'unico di cui il tuo tempo dispone.
SORPRENDERE, voce del verbo, sorridere sempre ☺
Ama e apprezza chi ti SORPRENDE, ma non dimenticarti di SORPRENDERE a tua volta 💖

giovedì 19 luglio 2018

Il vero insegnamento lo dai con l'esempio...

Di Carmen Pistoia
Una mano tesa,
insegna più di mille accuse gratuite.
Nella vita, chinarsi, raccogliere gli errori che uno fa e illustrargli con amore dove e come ha sbagliato, serve più di mille prediche sterili fatte giusto per ergersi a maestri infallibili di stili di vita privi di ogni macchia e paura.
Il miglior maestro, resta il buon esempio, non l'arroganza di chi esclama borioso: ma come cazzo fai a fare questo piuttosto che quello.
La più bella forma d'insegnamento da  donare a coloro che ci  circondano è l'umiltà di insegnare qualcosa di concreto, laddove si è davvero in grado di farlo, senza pretendere di sentirsi superiori a nessuno.
Tutti erriamo, cresciamo e diveniamo persone migliori, a volte grazie a umili mentori, altre, grazie a noi stessi. Ognuno coi suoi tempi, arriva dove deve arrivare...

mercoledì 18 luglio 2018

ASCOLTARSI...

Di Carmen Pistoia
Può sembrare banale, ma dovremmo imparare ad "ascoltarci".
Volgere l'orecchio in direzione del nostro animo, zittire per un momento il frastuono attorno a noi e ascoltarci.
Nella voce dell'anima è racchiusa la nostra vera natura.
Chi siamo, come siamo, cosa desideriamo ecc. Troppo spesso, viviamo di vite riflesse. Facciamo felici gli altri pensando che sia quello che vogliamo.
E poi, basta arrestare il passo un attimo, ascoltarsi fino in fondo e restare sorpresi da quanto ci sia estraneo quello che noi stessi abbiamo costruito. Ci si rende conto che siamo stati degli sconosciuti a noi stessi. È come se l'immagine riflessa nello specchio non corrispondesse neppure lontanamente a noi.
Così, si prende coscienza della reale interiorità e si comincia a tirarla fuori. Piano piano tutto torna e l'immagine nello specchio è la stessa che abbiamo "visto", "ascoltandoci"...

domenica 1 luglio 2018

A LORENZO ❤ MIO NIPOTE ❤

AMORE PURO...
Due mondi.
Tu ed io.
Nonna e nipote e l'universo che entra in contatto attraverso un gesto.
Un linguaggio che racchiude l'infinito ed esprime la più alta forma d'amore che possa esistere.
Amore puro, incontaminato.
Amore che mai cesserà d'esistere.
Amore sopra ogni cosa.
Tu, piccolo uomo che in ogni tuo tocco regali qualcosa che, descrivere a parole, è impossibile.
Tu e le tue carezze morbide.
Tu e i tuoi bacini umidicci.
Tu coi tuoi sorrisini che aprono e riempiono il cuore di una gioia incontenibile.
Tu che dai un senso profondo ad ogni cosa. Tu e quegli occhioni meravigliosi che solo a guardarli ci si innamora della vitalità che trasmettono.
Tu che rendi la vita piena di buoni motivi per farmi asserire con fermezza: Dio grazie di questo privilegio che mi hai riservato, sono la persona più fortunata del pianeta.
Ti amo infinitamente amore di nonna, non interrompere mai quel punto di contatto che rende tutto unico tra me e te e mi fa ringraziare il cielo per aver avuto l'onore e la gioia d'aver avuto così tanto.

giovedì 28 giugno 2018

ILLUSIONI...

Di Carmen Pistoia
Ci si illude che a riempire il cuore dalle eventuali lacune siano le persone di cui ci circondiamo, ma quasi sempre, non è così. Il vero atto d'amore di cui il nostro animo necessita, in primis, lo dobbiamo noi a noi stessi. Donarci tempo, albe, tramonti, o qualunque cosa sfami la fame di cui è fatto il nostro animo. Delicate carezze che, nessuno meglio di noi, sa come vanno donate. Attimi irripetibili che messi l'uno accanto all'altro, compongono e strutturano la fonte di forza che abbiamo dentro. Si vive d'istanti e non distanti da se stessi, eppure, la maggior parte di noi lo fa per una vita intera. Frapporre distanze tra noi e quello di cui abbiamo bisogno è un' abitudine alla quale ci pieghiamo per inerzia, per luoghi comuni, per forza di cose...
Poi, accade che ci si sveglia un giorno e ci si accorge che si è vissuti nell' illusione che a completarci dovevano essere i nostri compagni di viaggio, si prende coscienza che non è così e si comincia il cammino verso se stessi, verso quella meravigliosa libertà interiore che pian piano ci sveste da convizioni banali e ci porta a vestirci di essenza.
Se il tuo animo rimane appeso nel limbo tra quel che sei e quel che vorrebbero tu fossi, non sarai mai,  la tua vita scorrerà sul letto del "lascia che sia" e tu non l'avrai mai vissuta se non nel riflesso di una mera illusione...